Ingegneri Archive

 

Un ingegnere neolaureato si presenta sul posto di lavoro.
E’ il suo primo giorno… Il capo gli mette una scopa in mano e gli dice: “Ecco, questa e’ una scopa, come prima cosa potresti dare una spazzata all’ufficio…”.

L’ingegnere replica: “Una scopa ?!?! Ma guardi che io sono un ingegnere !!!”.
E il capo: “Hai ragione, scusa, vieni di la’ che ti faccio vedere come funziona…”.

Con questa mail ti e stata spedita la FortUna; non la fortuna e basta, e neanche la Fortuna con la F maiuscola, ma addirittura la FortUna con la F e la U maiuscole. Qui non badiamo a spese.
Da oggi avrai buona fortuna, ma solo ed esclusivamente se ti liberi di questa mail e la spedisci a tutti quelli che conosci. Se lo farai potrai:
– Produrti in prestazioni sessuali degne di King Kong per il resto della tua vita.
– Beccare sempre il verde o al massimo il giallo ai semafori.
– Catturare tutti e centocinquantuno i Pokemon incluso l”elusivo Mew.
– E, quando andrai a pescare, invece della solita trota tirerai su una sirena pettoruta nata per sbaglio con gambe umane.
Se invece non mandi questa mail a tutta la tua list entro quaranta secondi, allora la tua esistenza diventerà una grottesca sequela di eventi tragicomici, una colossale barzelletta che susciterà il riso del resto del pianeta, e ti condurrà ad una morte orribile, precoce e solitaria.
No, dai, ho esagerato: hai sessanta secondi.
Cascaci: e” tutto vero.
Piddu Polipu, un grossista di aurore boreali cagliaritano, spedì questa mail a tutta la sua lista e il giorno dopo vinse il Potere Temporale della Chiesa alla lotteria della parrocchia.
Ciccillo Pizzapasta, un cosmonauta campano che soffriva di calcoli, si preoccupò di diffondere questa mail: quando fu operato si scoprì che i suoi calcoli erano in realtà diamanti grezzi.
Mario Minaccia, un domatore di fiumi del Molise che non aveva fatto circolare questa mail, perse entrambe le mani in un incidente subito dopo aver comprato un paio di guanti.
Erode Scannabelve, un pediatra mannaro di Trieste, non spedì a nessuno questa mail: dei suoi tre figli uno trovò una lametta in uno scivolo d”acqua, il secondo entrò nel Partito Onanista e il terzo si iscrisse a Ingegneria dei Materiali.
Turiddu Von Wasselvitz, un allenatore di farfalle da combattimento austro-siculo, si fece beffe di questa mail ad alta voce, e in quello stesso istante gli esplose la testa.
Meo Smazza, pornodivo shakespeariano, non diede alcun peso a questa mail: ignoti gli riempirono un profilattico di azoto liquido, e lui se ne accorse solo dopo averlo indossato.
Un tizio che conosco non ha diffuso questa mail e ha disimparato ad andare in bicicletta.
Il dottor Ampollozzi prima non era nessuno, poi mandò questa mail a pochi amici intimi e divenne il dottor Ampollozzi; dopo averla pubblicata su TeenMailer divenne sessuologo di fiducia di Laetitia Casta.

Quindi mi raccomando: spedisci questa mail alla tua list.
Se lo fai sarai fortunato, altrimenti vengo a casa tua e ti carico di mazzate.
F.to: Tuo Sant”Antonio.’

Se si potesse ridurre la popolazione mondiale in 100 ingegneri mantenendo le proporzioni, il villaggio sarebbe composto nel seguente modo:
– 93 uomini;
– 6 donne, di cui 3 lesbiche, 1 fidanzata col tuo migliore amico e 2 cessi (senza offesa, beninteso);
– 1 finocchio.
Su 100 ingegneri:
– 95 porterebbero gli occhiali;
– 89 sarebbero pelati;
– 1 sarebbe un ingegnere atipico (alto, bello e simpatico);
– 75 si riterrebbero ingegneri atipici pur essendo più sfigati degli altri.
Su 100 ingegneri:
– 99 parlerebbero continuamente di computer;
– 86 parlerebbero continuamente per sigle ed abbreviazioni;
– 78 parlerebbero continuamente al computer.
Se si considera il mondo da questa prospettiva, il bisogno di accettazione, comprensione ed educazione degli ingegneri diventa chiaramente fondamentale.

Prendete inoltre in considerazione questo:
– se vi siete svegliati questa mattina senza essere ingegneri siete fortunati;
– se invece vi siete svegliati, non siete ingegneri e avete al fianco una strafiga bionda siete particolarmente fortunati;
– se vi siete svegliati, siete ingegneri e avete al fianco una strafiga bionda, tranquilli: state sognando;
– se non avete mai provato il pericolo di una battaglia, la solitudine dell”imprigionamento, l”agonia della tortura, i morsi della fame, allora non avete mai dato Elaborazione Numerica dei Segnali o Scienza delle Costruzioni;
– se potete leggere questo messaggio avete appena ricevuto una doppia benedizione, primo perché qualcuno ha pensato a voi, secondo perché il vostro Outlook funziona, evento decisamente miracoloso.

È la settimana internazionale dell”integrazione degli ingegneri. Manda questa mail a tutti quelli che tu consideri INGEGNERI. Regala loro un sorriso, lascia che possano gioire anche loro, e dimenticare, una volta tanto, la loro condizione di poveri sfigati disadattati. ‘

loading...